Corpo

Lisetta Carmi

 

Martedì 22 agosto | ore 21,30 – 23,00 |

Mercoledì 23 – Mercoledì 30 agosto | ore 10,00 – 22,00 |

Stazione Ippica, Martina Franca 

 

Babaji manifestò la sua presenza fisica in India dal 1970 al 1984. Apparve un giorno in una grotta sulla riva

del sacro fiume Gotam Ganga. A quell’epoca dimostrava circa 20 anni: salì sulla cima di un monte dove rimase

in meditazione immobile per 45 giorni. Così iniziò la storia della più recente incarnazione di Babaji sulla Terra.

Il 14 febbraio 1984 improvvisamente lasciò il corpo. Affermò di essere un’emanazione del Signore Shiva,

il grande Yogi e il Grande Avatar, da sempre presente sulla terra per guidare gli esseri umani.

Ha lasciato un insegnamento: Verità, Semplicità, Amore.
Io sono nessuno e niente. Sono solo uno specchio nel quale potete vedere voi stessi.

Lisetta Carmi con Babaji

Lisetta Carmi, genovese, abbandona una promettente carriera da pianista e dal 1960 al 1979 si distingue quale grande fotoreporter, sensibile e anticonformista. Fotografa autodidatta, curiosa e intraprendente, gira il mondo per dare voce a chi non ne ha. Nel 1979 fonda l’ashram Bhole Baba a Cisternino, su indicazione di Babaji il mahavatar dell’Hymalaia.

In occasione dei vent’anni dal conferimento del titolo di Ente Morale alla Fondazione Bhole Baba.

 

Alla presenza del Sindaco di Martina Franca, la Stazione ippica apre al pubblico per la prima volta in occasione dell’inaugurazione della mostra Corpo.