Due ragli alla luna

Ruggero Pierantoni e Franco Farinelli

 

Sabato 27 agosto | ore 19,00 | euro 3,00
Martina Franca, Masseria San Paolo

 

Introduce il grande Mario Marenco

 

Dalla Redazione estera
Desiderate un mulo ma la vostra cavalla non vuol saperne di accoppiarsi con un asino? Sofocle propone un vecchio trucco degli allevatori. Allora, si fa così. Spettinate irreparabilmente la criniera, orgoglio della vostra bella cavalla, lasciando brutti ciuffi qua e là: accompagnate la povera bestia in tal modo spettinata a specchiarsi in una pozza d’acqua e vedrete che subito ne trarrà una tale depressione, che vedendosi così conciata accetterà persino il più brutto degli asini di passaggio.

Al termine della lezione sarà possibile degustare il mitico latte d’asina

 

Guarda il video

 

 conferenza con proiezione

 In caso di pioggia la conferenza si terrà a XXX

Ruggero Pierantoni insegna teoria della comunicazione presso l’Università di Genova. Dopo la laurea in biofisica ha lavorato in microscopia elettronica e tenuto corsi sulla percezione, letteratura e architettura in molte e prestigiose università del mondo. È autore di un centinaio di articoli tecnico-scientifici su riviste internazionali e di molti, bellissimi libri, tra i quali ricordiamo: Forma fluens. Il movimento e la sua rappresentazione nella scienza, nell’arte e nella tecnica, Vortici, atomi e sirene. Immagini e forme del pensiero esatto, Verità a bassissima definizione. Critica e percezione del quotidiano , Uno scherzo fulmineo. Cinquecento anni di fulmini dal 1929 al 1447. 

Franco Farinelli ha insegnato presso il Nordic Institute for Urban and Regional Planning di Stoccolma, nelle università di Ginevra, Los Angeles (UCLA), Berkeley e alla Sorbona. Attualmente è presidente del corso di laurea magistrale in geografia e processi territoriali dell’Università di Bologna. E’ anche presidente dell’Associazione dei Geografi Italiani. Tra i suoi libri, L’invenzione della Terra, Geografia e La crisi della ragione cartografica.

Mario Marenco è architetto, designer, umorista, attore. Dopo aver debuttato in televisione con Cochi e Renato, Enzo Jannacci, a partire dagli anni ’70 ha creato e interpretato personaggi surreali che hanno fatto scuola. Il suo stile inconfondibile e la sua comicità lunare hanno trovato nella complicità con Arbore e Boncompagni in particolare nel programma Alto gradimentoscritto insieme a Giorgio Bracardi, un approdo ideale. Solo per citarne alcuni, ricordiamo il professor Aristogitone, l’astronauta spagnolo Raimundo Navarro (in orbita da otto anni), il colonnello Buttiglione, la casalinga barese Ida Lo Nigro e Riccardino.