Cosa ti sei messo in testa?

Patrizia Magli

Manlio e Luigi Rocchetti

 

Venerdì 22 agosto | ore 22,00 | euro 3,00

Parco del Vaglio, Locorotondo

 

Da Adamo ed Eva in poi, in ogni paese del mondo, la capigliatura ha espresso molto più della sola bellezza. La chioma, quasi la parte più nobile del corpo, ne ha assunto il ruolo più fortemente simbolico e identificativo. Effimero e fastoso ornamento della testa, può esprimersi fino ai limiti estremi della caricatura. Per uomini o donne, schiavi o padroni, giovani o vecchi, vergini o maritate, conformisti o ribelli, i capelli sono sempre stati un segnale. Perché il cambio di pettinatura è un cambio di identità.

 

Conferenza con proiezione di immagini

In caso di pioggia l’incontro si svolgerà presso il Centro Risorse Polivalente Basile Caramia, via Cisternino 283

Patrizia Magli insegna Semiotica dell’Arte e Semiotica degli artefatti alla Facoltà di Arti e Design della Università di Venezia (IUAV). Le sue ricerche sono rivolte a semiotica del teatro, del design e dell’arte contemporanea. Il suo ultimo libro è Pitturare il volto. Il trucco, l’arte, la moda.

Manlio e Luigi Rocchetti, eredi di una celebre dinastia di parruccai e truccatori: da Liz Taylor al commissario Rex, hanno pettinato i divi più famosi del pianeta. È custodito e gestito dai Rocchetti uno dei più grandi repertori di parrucche al mondo.

Antonia Dell’Atte